Il rebranding non si può programmare ma si può prevedere.

I segnali d'avvertimento che ci dicono che il Rebranding aziendale è ormai necessario spesso ci arrivano copiosi, ma la resistenza al cambiamento è quasi sempre in agguato. Ecco alcune regole che ci aiutano a capire quando è giunto il momento per cambiare la vs Brand identity.

View the embedded image gallery online at:
https://www.agenziabrand.it/it/news.html#sigProGalleriad0d36a6f3b

1) Il segnale del Rebranding può arrivare dal cambiamento del vostro target

Il successo massimo di Apple è coinciso con il redesign del Marchio. Sempre una mela ma non più con l'arcobaleno ma molto hitech e tecnologica

Quali sono i termini per accedere al bonus pubblicità?

Può sorridere chi ha investito in advertising confidando nel bonus pubblicità 2018 e nella bravura di agenzie di comunicazione e brand awareness che indirizzino adeguatamente i clienti.

La richiesta per ottenere gli incentivi pubblicitari 2018 va compilata comunicando i seguenti dati:

 

QUANTO INFLUISCE UNA COMUNICAZIONE EFFICACE SULLE POSSIBILITÀ DI VENDITA DI UN PRODOTTO BIOLOGICO DI QUALITÀ? 

In principio c'è stata l'epoca d'oro dell'"eco", in cui la percezione etica da parte del pubblico è stata influenzata in maniera sostanziale dalla sfera ecologica. Molti ci hanno marciato sopra, più o meno maliziosamente, tanto che i più sarcastici sostengono che alla fine non si è più capito se "eco" fosse il prefisso di ecologico oppure di economico. Ad ogni modo, è stato un successo.

La comunicazione, per l'ecologico come per il biologico, fa oggettivamente la differenza.

Comunicare in maniera adeguata e al target di persone giusto è fondamentale, soprattutto in un segmento di mercato estremamente competitivo, come può essere ad esempio quello delle farine biologiche.

Perché l'Italia può partecipare ai mondiali di calcio 2018 e perché sarebbe una vittoria anche per i pubblicitari

I mondiali di calcio, si sa, rappresentano uno degli appuntamenti mediatici internazionali più ghiotti per pubblicitari, agenzie e grandi brand e i mondiali di calcio 2018 non faranno certamente eccezione. Le aziende di tutto il mondo investono milioni di euro per pianificare campagne pubblicitarie per un evento capace di catalizzare l'attenzione di persone di ogni paese, cultura e a ogni latitudine. 

Per questo motivo, il fatto che l'Italia, a causa dell'ormai famigerato spareggio perso contro la Svezia, non si sia qualificata per le fasi finali di Russia 2018 non ha rappresentato solamente un dramma dal punto di vista sportivo ma anche economico.

Le agenzie di comunicazione e pubblicità di Milano, così come di tutte le principali città italiane hanno visto sfumare la possibiltà di notevoli investimenti pubblicitari da parte dei brand internazionali. La mancata partecipazione della squadra italiana ai mondiali 2018 in Russia ha indubbiamente ridimensionato i budget e le pianificazioni per l'estate di tanti professionisti del settore, anche se non è comunque detta l'ultima parola.