Campioni e brand, una sfida che esce dal campo.

I divorzi non sono mai indolore, soprattutto quando c’è di mezzo un’altra persona o come nel caso di Roger Federer e Nike, un altro brand. Risale a pochi mesi fa la notizia che il re del tennis ha deciso di abbandonare il suo ventennale sponsor per farsi vestire da UNIQLO, marchio di abbigliamento di fascia media giapponese. La notizia tanto inaspettata quanto clamorosa ci fa domandare chi, in questa partita tra brand e campioni, abbia vinto.

Chiusura positiva per gli investimenti pubblicitari nel primo semestre del 2018

Il mercato degli investimenti pubblicitari si attesta su un risultato di crescita e successo. Nel mese di giugno registra un tasso di crescita del 6,2% rispetto allo stesso mese del 2017. Il risultato è del 5% se si escludono le stime su search e social. I dati di Nielsen mostrano un risultato positivo per il primo semestre, il quale tuttavia diventa negativo senza il supporto dei social e della search. 

Sicuramente eventi come i Mondiali di Calcio a giugno hanno portato investimenti pubblicitari maggiori di cui hanno beneficiato soprattutto coloro che hanno trasmesso la manifestazione in chiaro, e, grazie a un vantaggioso effetto di esternalità, anche tutti i media che di rimando ne hanno parlato.

La crescita prevista per il secondo semestre è sicuramente più contenuta rispetto al primo, tuttavia dovrebbe contribuire a far chiudere l'anno con un segno positivo, intorno al +1,7%.

Vuoi farti conoscere e rimanere nella mente del consumatore? Allora la Display di Google AdWords è lo strumento che fa per te! 

Una campagna di Display Advertising è la versione sul web dei manifesti pubblicitari che vediamo sulle nostre strade, con l’enorme vantaggio di potersi rivolgere a un audience specifico e definito dal cliente invece di disperdersi parlando a tutti.

Vi racconto cos'è e come non funziona il PROGRAMMATIC ADVERTISING attraverso una metafora tennistica.

La palla arriva veloce, colpisce il nastro, io mi precipito verso la rete imprecando tra me e me, l'ho quasi presa ma lei, la subdola, l'impertinente, la permalosa palla gialla, atterra sulla linea e schizza lontana lasciandomi allibito, con il cuore a mille e il cervello infuocato, punto perso e disperazione. "C..zo, C..zo, Ca..zo ma che sf..a è la mia prima reazione.