Comunicati Conforma - Associazione Organismi di Certificazione, Ispezione Prova e Taratura

Comunicati Conforma - Associazione Organismi di Certificazione, Ispezione Prova e Taratura

In quest'area potrai trovare i Comunicati stampa di CONFORMA Associazione Organismi di Certificazione, Ispezione Prova e Taratura. Buona lettura

In un settore che in 10 anni ha visto l’Italia posizionarsi al secondo posto in Europa e al quinto nel mondo, l’Associazione CONFORMA condivide e analizza i contenuti del DDL n. 988/19 L’Associazione CONFORMA lo scorso 5 novembre è stata ascoltata durante un’audizione in Senato in merito alla discussione sul Disegno di Legge n. 988, che riguarda un settore tanto affascinante quanto delicato e complesso come quello dell’agricoltura biologica. Si parla di un ambito che nel 2018 ha generato una domanda domestica superiore ai 4 miliardi di euro e un volume dell’export che ha toccato i 2,26 miliardi di euro, posizionando l’Italia al secondo posto in Europa e al quinto nel mondo in termini di produzione e al primo in Europa in termini di numero di operatori. Un risultato straordinario, favorito dall’intraprendenza degli operatori e dall’efficacia del sistema di controllo, riconosciuto tra i più avanzati in Europa. L’Associazione annovera tra i propri associati i più importanti enti di certificazione operanti nel settore agroalimentare. I soci di CONFORMA controllano oltre 500 prodotti e vini a Indicazione Geografica (IG), più di 13 mila operatori nel biologico e hanno rilasciato, nel 2018, oltre 9 mila certificati secondo standard internazionali in tema di sicurezza…
L’Associazione CONFORMA condivide la scelta della titolare del dicastero delle Infrastrutture di puntare su soggetti indipendenti per le verifiche dei lavori ed evidenzia che la strada migliore è quella di scegliere soggetti professionali privati di grande e comprovata esperienza. L’Associazione CONFORMA concorda sulla necessità, espressa dal Ministro delle Infrastrutture De Micheli, di affidare le attività di verifica sulle infrastrutture a soggetti indipendenti. Una volontà ribadita dal Ministro anche durante una recente intervista rilasciata a Ilmessaggero.it, durante la quale, però, sono state considerate esclusivamente le istituzioni universitarie quali enti accreditabili per questo tipo di attività. CONFORMA tiene a sottolineare che, oltre alle università, esistono soggetti professionali privati di grande e comprovata competenza e conoscenza del settore, che già forniscono servizi di validazione accreditata. Si tratta degli Organismi di Controllo accreditati ISO 17020 di Tipo A, che rispondono ai più severi requisiti di indipendenza e imparzialità. “La rispondenza degli Organismi di Controllo accreditati ISO 17020 di Tipo A ai requisiti di competenza e indipendenza stabiliti a livello internazionale è verificata e monitorata da ACCREDIA.” spiega Paolo Salza, Presidente di CONFORMA. “Questo è l'ente unico nazionale di accreditamento, sorvegliato dal Ministero dello Sviluppo Economico, nei cui Organi Direttivi siedono nove Ministeri.” “Gli Organismi…
Il preoccupante dato sottolineato dall’Associazione CONFORMA nel corso di un’audizione parlamentare svoltasi innanzi alla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati L’audizione parlamentare di lunedì 10 giugno ha dato modo di evidenziare diversi elementi controversi che ruotano attorno alla recente approvazione del maxi emendamento al DL 32/2019, il cosiddetto “Sblocca Cantieri”, con particolare attenzione alla modifica richiesta per l’art. 26. Durante il proprio intervento, il Presidente di CONFORMA, Paolo Salza, e il Consigliere Delegato alle Costruzioni, Fabrizio Capaccioli, hanno sottolineato come la proposta di variazione dell’art. 26 del DL modifichi i criteri di verifica ai fini della validazione dei progetti, interessando anche opere di importo compreso tra i 5 e i 20 milioni di euro, fascia nella quale ricade la maggioranza delle opere realizzate in Italia. “Se questo emendamento dovesse essere approvato anche dalla Camera dei Deputati, ci si troverebbe di fronte a una pericolosa sovrapposizione dei soggetti che commissionano, progettano e realizzano le opere con quelli incaricati del relativo controllo, andando di fatto a creare una situazione in cui il controllore finisce col controllare sé stesso” spiega Paolo Salza, Presidente di CONFORMA. Riprendendo questo concetto, il consigliere Fabrizio Capaccioli ha ricordato come eventi recenti abbiano acceso un faro proprio sulle…