L’archetypal branding o i cosiddetti brand archetipi sono quei marchi in grado di farsi associare dal potenziale consumatore a una sua inclinazione emozionale, agendo direttamente a livello inconscio, ottenendo un grande coinvolgimento e una conseguente forte identificazione col brand.

L’archetypal branding è un concetto sviluppato sulla base degli studi del grande psicologo Carl Jung. Questi, partendo dal concetto che ogni soggetto è unico e irripetibile, trovò comunque il modo di raggruppare ai fini di studio l’umanità in 12 archetipi brand, rendendo possibile anche l’analisi della relazione tra le persone e i marchi.

{loadmoduleid 173}

L’archetypal branding, l’anima archetipica e il successo di un corretto archetypal branding

Jung teorizzò che il simbolismo fosse la chiave attraverso cui comprendere più facilmente concetti complessi. Secondo gli studi dello psicologo, esistono forme o immagini di natura collettiva che si riscontrano praticamente in tutto il mondo come componenti ricorrenti dei miti e, allo stesso tempo, come singoli prodotti dell’inconscio.

In pratica, in ogni tempo e in ogni luogo, gli esseri umani, in maniera totalmente inconscia, eseguono schemi mentali e compiono istintivamente associazioni e percorsi, evidenziando l’esistenza di una vera e propria anima archetipica. Jung ha sostenuto e dimostrato che i 12 archetipi entro i quali ha sintetizzato le tipologie di essere umano sono impressi e cablati nella nostra psiche. Queste 12 categorie, declinate in chiave di brand identity, mostrano tratti di personalità facilmente comprensibili, nel caso dei marchi, dai clienti e dalle aziende che cercano di definire il proprio pubblico di clienti.

Se adeguatamente identificati, i brand archetipi sono in grado di dare personalità ai marchi, consentendo di allineare meglio questo tipo di personalità con le specifiche tendenze archetipiche del cliente e il suo branding

L’archetypal branding: i 12 archetipi brand in grado di catturare l’attenzione emotiva del consumatore

Esistono dodici archetipi per l’archetypal branding: l’innocente, l’uomo qualunque, l’eroe, il fuorilegge, l’esploratore, il creativo, il sovrano, il mago, l’amante, l’angelo custode, il burlone e il saggio. A loro volta, i 12 archetipi sono accomunati in gruppi da tre secondo quattro caratteristiche basilari: stabilità, indipendenza, appartenenza e cambiamento

 


L’angelo custode

Sente di avere una forza superiore agli altri, il che lo porta a proteggere in maniera quasi materna chi lo circonda. Protegge da qualsiasi danno chiunque sia sotto la sua ala, tenendo lontani eventuali rischi o pericoli. È compassionevole, generoso. I marchi di esempio includono: Johnson & Johnson, Generali, UNICEF


Il sovrano

È la guida che stabilisce le regole del gioco in ogni situazione. Sicuro, esigente, crea ordine dal caos, il sovrano è tipicamente controllato e severo, ma responsabile e organizzato. I marchi di esempio includono: Mercedes-Benz, Microsoft, British Airways


Il creativo

Ama la libertà perché rappresenta tutto ciò che è nuovo. Trasforma le cose fino a ottenere qualcosa di totalmente diverso e originale che abbia la sua impronta. È divertente, anticonformista e autosufficiente. Fantasioso, inventivo e teso a costruire cose di significato e valore duraturi. I marchi di esempio includono: Lego, Adobe, Canon


L’innocente

Vuole sentirsi totalmente in armonia con il mondo, per cui desidera compiacere, appartenere ed essere riconosciuto dagli altri. Mostra felicità, bontà, ottimismo, sicurezza, romanticismo e giovinezza. I marchi di esempio includono: Coca-Cola, Nintendo, Balocco


Il saggio

È l’asceta che fa dell’intelletto e della conoscenza i motivi di esistenza. Attraverso la capacità di analisi e l’intelligenza comprende se stesso e il mondo. Impegnato ad aiutare chiunque a ottenere una comprensione e una saggezza più profonde, il Saggio funge da mentore o consigliere premuroso. I marchi di esempio includono: Google, Banca Mediolanum, Philips


L’esploratore

Inizia un percorso senza andare in una direzione prestabilita, mostrandosi sempre aperto alla novità e all’avventura. Ha un profondo desiderio di scoperta sia rivolto alle cose che a se stesso. Trova ispirazione nel rischio, nella scoperta e nel brivido di nuove esperienze. I marchi di esempio includono: Jeep, Invicta, Colmar 


Il ribelle

Ama andare contro tutto e tutti, pensando sempre con la propria testa, incurante delle pressioni esterne. Mette in discussione l’autorità e infrange le regole, desiderando ardentemente una via propria. I marchi di esempio includono: Harley-Davidson, Diesel, Sector


Il mago

Rigenera e innova, non solo per se stesso, ma anche per gli altri. La sua esistenza è caratterizzata da un costante percorso di trasformazione e crescita. Desidera creare qualcosa di speciale e trasformare i sogni in realtà. Il mago è visto come visionario e spirituale. I marchi di esempio includono: Apple, Disney, Netflix


L’eroe

Ha una vitalità e una resistenza fuori dal comune e non si arrende mai alla sconfitta. Perennemente in missione per rendere il mondo un posto migliore, l’Eroe è coraggioso, audace, stimolante. I marchi di esempio includono: Nike, Red Bull, Duracell


L’uomo qualunque

Sempre alla ricerca di connessioni e appartenenza. È universalmente riconosciuto come solidale, fedele e con i piedi per terra. I marchi di esempio includono: IKEA, Peroni, Facile.it


Il burlone

Autoironico, non ha filtri e in genere riesce a far cadere anche le maschere che portano gli altri. Desidera godersi la vita, porta gioia nel mondo attraverso l’umorismo, il divertimento, l’irriverenza e spesso non disdegna un po’ di malizia. Esempi di marchi includono: Ceres, Sofficini, M & Ms


L’amante

È puro amore, sensibilità allo stato puro. Fa del bello, in senso lato, un elemento irrinunciabile. Sa creare momenti intimi, ispira passione, romanticismo e impegno. I marchi di esempio includono: Victoria’s Secret, Chanel, Martini